Servizio di accoglienza anche in inglese
Welcome service
also in English
VB LOGO GROUP.jpg

Dove trovarci

Sito aggiornato al 23-03-2020

Dott. Farina Carlo,
specialista in Chirurgia Generale

Il dott. Carlo Farina,  Chirurgo Generale, proveniente dalla prestigiosa scuola del Prof. Sergio Stipa, è un noto chirurgo della capitale. 
Esegue personalmente e con successo più di 600 interventi l'anno ed il suo "segreto" sta nel rigoroso rispetto dei protocolli di assistenza pre e post-operatoria oltre che di raffinate tecniche chirurgiche "miniinvasive" di cui è un esperto. 


Autobiografia 


Mi chiamo Carlo Farina e sono nato a Napoli il 31 Gennaio 1959. Ho vissuto solo pochi anni a Napoli e prima di approdare a Roma nel 1968, sono stato a Genova ed a Londra con la mia famiglia.  
Sono un Chirurgo Generale che svolge con umana passione la sua attività in Istituti pubblici e privati di Roma accumulando ad oggi una vasta esperienza di circa 8000 interventi. 
Attualmente opero privatamente presso la casa di cura Villa Benedetta. 
Baso la mia attività sulla "centralità del paziente", con un lavoro continuo per offrire la migliore assistenza possibile ed uno stretto contatto medico-paziente.  
Dal 1993 lavoro come responsabile di un'equipe di Chirurgia Generale per la Day Surgery. In quella sede tratto le ernie inguinali, noduli e tumori mammari, le fistole sacrococcigee, l'asportazione di tumori cutanei, inserimento di Port-A-Cath etc. In particolare ho creato un centro di chirurgia dedicato al trattamento delle ernie, cioè un cosiddetto "ERNIA CENTER".  
L'esperienza raggiunta nel campo della chirurgia mininvasiva associata ad una dedizione ed attenzione particolare ai miei pazienti mi ha fatto estendere il campo di applicazione della chirurgia laparoscopica a diversi interventi come la colecistectomia, la resezione del colon e del retto e del rene, l'asportazione dell'utero e delle cisti ovariche, le plastiche per ernie inguinali e per laparoceli, le plastiche per ernie iatali. 
Nel campo della chirurgia della tiroide mi sono avvalso dell'esperienza del Centro di Pisa per l'esecuzione della MIVAT, un intervento mini-invasivo rivolto all'asportazione della ghiandola tiroidea attraverso l'ausilio di ottiche particolari che permettono incisioni di soli 2-3 cm.  
Con vari soggiorni all'estero, in Austria ed in Inghilterra, ho acquisito esperienza nel campo delle malattie proctologiche, cioè tutte le malattie dell'ano e del retto come le emorroidi, le fistole, gli ascessi perianali, i rettoceli fino al vasto e delicato capitolo della stipsi e della defecazione ostruita.  
La mia storia professionale inizia nel 1983 quando, a soli 24 anni, ho conseguito la laurea in Medicina e Chirurgia a Roma presso l'Università "La Sapienza riportando la votazione di 110/110 e lode superando con orgoglio 18 esami di profitto con la votazione di 30/30 ed altri 13 esami con la votazione di 30/30 e lode. 
Già durante gli anni della laurea è cresciuta in me la passione per la chirurgia e dopo aver frequentato vari istituti sono stato indirizzato per circostanze fortuite all'istituto della I Clinica Chirurgica diretta dal famoso cattedratico romano Prof Sergio Stipa. Vinsi il concorso e frequentai per 5 anni la sua scuola di specializzazione di Chirurgia Generale.  
Furono anni duri, ma formativi, ed ebbi la possibilità di perfezionare tutti gli aspetti della chirurgia. In particolare estesi le mie esperienze alla chirurgia vascolare che nell'iter formativo di un chirurgo rafforza enormemente la sicurezza sul campo operatorio. Dopo un anno passato negli USA nel Dipartimento di Chirurgia Generale e Cardiovascolare di Creighton University, nel 1988 conseguii la specializzazione in Chirurgia Generale riportando la votazione di 70/70 e lode discutendo la tesi dal titolo "GLI ANEURISMI POPLITEI" la cui versione in lingua inglese è stata pubblicata sulla rivista internazionale "Surgery Gynecology and Obstetric".  
Durante questi anni ho sviluppato numerose ricerche in campo clinico e sperimentale i cui risultati sono stati pubblicati sulle più prestigiose riviste scientifiche internazionali. Di questi lavori, tre sono stati anche selezionati per il "1991 YEAR BOOK OF VASCULAR SURGERY", testo di riferimento scientifico che raccoglie i più importanti lavori scientifici internazionali pubblicati nell'anno .  
Il giorno dopo essermi specializzato, ebbi il grande privilegio di essere chiamato dal Prof Sergio Stipa ad assisterlo in tutta la sua attività chirurgica. Il Prof Stipa a quell'epoca era considerato uno dei più grandi chirurghi non solo italiani ma internazionali. E' stato un maestro severo, esigente e rigido sui suoi principi di onestà professionale e scientifica. In quegli 8 anni passati con lui accumulai circa 2200 partecipazioni al tavolo operatorio ed posso dire che hanno fatto di me un chirurgo in grado di affrontare la chirurgia ai massimi livelli. Furono anche gli anni in cui si iniziava la pratica della chirurgia mini-invasiva che successivamente avrebbe rivoluzionato la chirurgia.  
Nel 1995 e fino al 2000 fui chiamato per esclusivi meriti scientifici da un famoso Istituto. Presso tale struttura ho svolto come primo operatore centinaia di interventi di chirurgia generale e laparoscopica. Mi sono occupato tra l'altro del controllo di qualità nel servizio di chirurgia generale producendo protocolli e linee guida su iter diagnostico-terapeutici e sull'organizzazione di una Unità di Day Surgery.